">
home
the home of antique clocks
 
 
homeastrarioplanetarioregolatori8 giorni30 oreorologi solari
Tourbillon clock ( # 40 )
introduzione

cliccate l'immagine per ingrandirla

Tourbillon clock! Al solo pensiero credo che qualcuno, storcendo il naso, penserà che il grande Breguet si starà già rivoltando nella tomba. Io non credo sia così.
Infatti, se è pur vero che nella costruzione di un simile orologio vengono completamente a mancare la ragioni stesse della presenza del tourbillon, sono certo che il grande Inventore avrebbe incoraggiato un appassionato di orologi che, nel tentativo di capire la sua arte, ha provato a riprodurre uno dei frutti del suo ingegno.

Sarà opportuno qui, per i neofiti, dare una spiegazione (e i più preparati di me ,spero, saranno indulgenti nel giudicare eventuali inesattezze) di cosa sia un tourbillon e del perché della sua importanza.

Fin dagli albori dell'orologeria si era capito l'importanza che il corpo oscillante dell'orologio mantenesse una perfetta regolarità di marcia, per dirla più correttamente che le sue oscillazioni fossero isocrone (oscillazioni effettuate sempre con tempi eguali, anche al variare del loro angolo).

Ma così come ci si era accorti di questa necessità ci si era anche resi conto della difficoltà di realizzare meccanismi con queste caratteristiche.

Possiamo affermare che virtualmente tutti i miglioramenti nel campo dell'orologeria meccanica sono stati volti a ottenere risultati sempre più accurati in questa direzione.

Indirettamente uno dei più temibili avversari dell'isocronismo di un corpo oscillante è l'attrito, sia esso fra parti meccaniche in movimento, oppure attrito che si genera quando un corpo si muove a contatto con l'aria, o ancora attrito molecolare di componenti meccanici.

Gli attriti meccanici, in particolare, sono anche influenzati dalle accelerazioni cui le parti meccaniche in movimento sono sottoposte (accelerazione di gravità, variazione della velocità di rotazione e rivoluzione terrestre).

Combattere gli attriti e quindi - come nel caso del tourbillon - contrastare gli effetti nefasti che essi producono nell'isocronia di un corpo oscillante è sempre stato molto importante.Non credo sia questa la sede più adatta per approfondire il rapporto attrito - isocronia , ma è vitale tenere presente il concettoche l'uno influisce sull'altra .


Il bilanciere di un orologio da polso (o da tasca) si muove secondo un tempo scandito dalla durata dell'oscillazione della sua massa mobile, tempo di oscillazione che è condizionato dagli attriti (fra gli altri, quelli già citati), attriti che a loro volta risentono dell'effetto della posizione in cui si trova il bilanciere stesso rispetto all'asse di gravità.

E' la gravità infatti che influenza in misura determinate le masse in movimento in funzione della loro posizione relativa e di conseguenza apporta una variazione agli attriti che altrimenti sarebbero molto più facilmente prevedibili e compensabili.

E' per questo motivo che gli orologiai riparatori controllano il funzionamento dell'orologio in 4 posizioni rispetto all'asse di gravità (i più meticolosi in 8 posizioni), cercando una soluzione di compromesso con una media fra le deviazioni riscontrate in ciascuna posizione.

Breguet pensò che la soluzione del problema fosse quella di fare variare continuamente la posizione relativa del bilanciere rispetto all'orologio - e quindi per un orologio portatile statisticamente rispetto all'asse di gravità - e per fare questo lo collocò dentro ad una struttura mobile,

giust'appunto il tourbillon, introducendo con ciò anche una delle più grandi complicazioni dell'orologeria.

Dentro al tourbillon il complesso bilanciere-ancoretta-ruota dello scappamento svolgono la loro funzione in modo consueto: il tourbillon invece continua a girare su se stesso, cambiando in continuità la posizione relativa del bilanciere rispetto alla cassa, mediando così uniformemente gli attriti dovuti alla posizione dell'orologio.

Appare con ciò evidente l'inutilità pratica di introdurre il tourbillon in un orologio da tavolo che, a differenza di un orologio da polso, rimane sempre fermo in una unica posizione. La decisione quindi per un appassionato come me di costruirlo nasce unicamente dal desiderio di vincere una sfida, in quanto a tutti è nota la complessità della realizzazione di un tourbillon.



 menù tourbillon clock
presentazione tourbillon clock
introduzione
tourbillon clock
Breguet

tutti i miei orologi

 
| home | astrario | planetario | regolatori | 8 giorni | 30 ore | orologi solari | laboratorio | revisionare una pendoletta |
| note sulla teoria | tabelle |cookie policy| about me | in vendita | locomotive | orologio di legno | contattatemi
|
E' vietata la riproduzione parziale o totale di questo sito con le seguenti eccezzioni. Il sito può essere scaricato su disco fisso e stampato per uso personale ma senza alcuna alterazione; dovrà peraltro essere stampata su ciascuna copia questa notizia di copiright e l'URL del sito . Le pagine e le immagini che compongono il sito non possono essere incluse in nessun lavoro o pubblicazione, distribuite o copiate con fini commerciali senza l'esplicito consenso dell'autore.