">
home
the home of antique clocks
 
 
homeastrarioplanetarioregolatori8 giorni30 oreorologi solari
Regolatore con scappamento Arnfield ( # 42)
il movimento

La cortesia del mio nuovo amico prof. Roger Irving è stata determinante per il compimento del mio progetto. Egli mi ha fornito delle indicazioni sulla geometria dello scappamento e dato del materiale per costruirlo, entrambe cose che con difficoltà sarei riuscito a reperire.

L'orologio ha la particolarità che pur con un pendolo da "mezzo secondo", la sua lancetta dei secondi avanza di un secondo alla volta e questo perché il pendolo riceve l'impulso soltanto durante una metà della sua oscillazione.

Il movimento ha una durata di carica di otto giorni e per ottenere questo in una cassa così corta ho dovuto immaginare che il bariletto avrebbe avuto un diametro piuttosto piccolo per consentire di avvolgere tutta la corda del peso motore.

Un diametro piccolo significa anche un braccio di leva corto e quindi un peso motore piuttosto pesante.

Orlogio montato
su una tavola provvisoria
Vista dell'azione dello scappamentoattraverso una lente

L'idea è stata subito quella di scomporre in due parti il peso per conservare la simmetria del design.

E così mi è venuta in mente una idea completamente nuova sul come affrontare il problema del mantenimento di carica essenziale per un regolatore in quanto sarebbe improponibile il dover fermare l'orologio per effettuare la carica settimanale.

Ho costruito due bariletti, uno per ciascun peso , coassiali fra di loro così che quando se ne carica uno, l'altro continua a svolgere il suo compito facendo funzionare regolarmente l'orologio, e lo stesso vale poi per l'altro.

sostegno del pendolo
scappamento
le ruote dell'orologio

Più semplice dell'uovo di Colombo. Anche il prof. Irving che ha consultato altri appassionati ha voluto cortesemente darmi credito della mia invenzione. Onde ridurre al minimo gli attriti ho previsto per il mio regolatore che tutti i pivot degli assi si muovessero dentro a dei rubini.

La struttura su cui poggia il pendolo è regolabile in quanto per mettere in battuta il pendolo è necessario spostarlo lateralmente. Ai più attenti non sarà sfuggita la mia incongruenza. Come può un pendolo che riceve un solo impulso durante la sua oscillazione, essere in battuta?


I rumori che si possono udire quando l'orologio è in funzione sono quelli provocati dal braccio dello scappamento che scontra il suo arresto, e ciò avviene una volta ogni secondo, ed altri inerenti il contatto fra il pendolo ed il piolino Q, e l'impatto fra i due braccetti di gravità.

Lo spostamento laterale del pendolo viene fatto per portare alle condizioni ottimali la distanza fra il pendolo ed il pioletto Q.

Al fine di evitare sfregamenti di detto piolino sull'asta del pendolo è importante che l'asse del braccetto di gravità T sia coassiale con il punto dove flette la sospensione; data l'indeterminatezza di questo punto ho cercato di limitare i "danni" fissando in corrispondenza del punto di contatto del piolino Q un rubino.

Dello stesso materiale è provvisto l'arresto B dei braccetti della ruota dello scappamento. L'asta del pendolo è di invar e la compensazione per l'errore termometrico è ottenuta con un cilindro di ottone sistemato sopra il dado di regolazione dell'altezza della lente la quale ha un diametro che è pressoché uguale alla sua altezza.

Nella definizione della forma della lente di un pendolo non esistono certezze anche se degli esperimenti hanno confermato che il classico cilindro dei regolatori è quello che ha il peggior coefficiente di attrito nel suo movimento nell'aria : qualche miglioramento si ottiene proporzionando la lente in modo tale che il cilindro abbia la sua altezza eguale al diametro anche si è ancora lontani dai risultati che si ottengono con altre forme.

prime prove di funzionamento su un sostegno provvisorio

Per consentire la caduta dei due pesi motori, di poco meno di 3 kg. ciascuno ,ho fissato sulla parte superiore interna della cassa due "carrucole" le cui ruote hanno delle scanalature per guidare nella giusta posizione la corda sul bariletto durante la fase della carica.

Anche se completamente fiducioso delle capacità dell'amico Franco Fiorentino che ha costruito la cassa di legno, temevo che l'eccessivo peso gravante sul cielo della cassa stessa, una volta appesa al muro, ne avrebbe provocato lo sfasciamento.

Questa la ragione del gancio ornamentale dell'orologio che è virtualmente una staffa che tiene solidamente assieme la schiena della cassa ed il suo cielo.



menu Arnfield
introduzione
scappamento
il movimento
complicazioni

tutti i miei orologi

 
| home | astrario | planetario | regolatori | 8 giorni | 30 ore | orologi solari | laboratorio | revisionare una pendoletta |
| note sulla teoria | tabelle |cookie policy| about me | in vendita | locomotive | orologio di legno | contattatemi
|
E' vietata la riproduzione parziale o totale di questo sito con le seguenti eccezzioni. Il sito può essere scaricato su disco fisso e stampato per uso personale ma senza alcuna alterazione; dovrà peraltro essere stampata su ciascuna copia questa notizia di copiright e l'URL del sito . Le pagine e le immagini che compongono il sito non possono essere incluse in nessun lavoro o pubblicazione, distribuite o copiate con fini commerciali senza l'esplicito consenso dell'autore.